Cariche e collaborazioni

 28 gennaio 2014


GUIDO MARIA GUIDA

Presidente – Incarico non retribuito
Reincarico affidato nella seduta del 4 ottobre 2013

Conservatori di Torino e di Milano. Successivamente si è perfezionato presso l’Ecole Normale di Parigi e l’Accademia Chigiana di Siena sotto la guida di Franco Ferrara, ove nel 1978 ha ottenuto il diploma di merito. Dal 1982 al 1994 ha lavorato come assistente musicale di Giuseppe Sinopoli, partecipando attivamente a numerose produzioni operistiche e sinfoniche presso il Metropolitan di New York, il Covent Garden di Londra, la Deutsche Oper di Berlino, il Nazionaltheater di Monaco di Baviera, il Teatro alla Fenice di Venezia; collaborando inoltre con orchestre come New Philharmonia Orchestra di Londra, Orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia, orchestra della Radio di Stoccarda. Ha collaborato alle registrazioni discografiche di Macbeth e Rigoletto per conto della Philips, Madama Butterfly, Tosca, Tannhäuser, nonché dell’Ottavia Sinfonia di G. Mahler per conto della Deutsche Grammophon. Ha partecipato a numerose tourneé in Giappone, Germania e Italia. Sempre in veste di suo assistente ha lavorato dal 1985 al 1994 presso il Festpielhaus di Bayreuth svolgendo il ruolo di “Studienleiter”.
Ha diretto numerose orchestre, tra le quali, la RIAS e la RSO di Berlino, l’orchestra della Radio di Stoccarda, quella dell’Opera di Bonn, l’Ensemble Antidogma di Torino, l’Ensemble Carme di Milano, l’ASKO Ensemble di Amsterdam, l’Orchestra Toho Gakuen di Tokyo, le Orchestre della RAI di Torino, Milano e Roma, la Nazionale della RAI, l’Orchestra Giovanile del Piemonte, la Sinfonica Siciliana di Palermo, l’orchestra del Teatro Regio di Torino, dell’Arena di Verona, del Carlo Felice di Genova, dell’Ente lirico di Cagliari, l’Orchestra sinfonica di Bologna, l’Orchestre symphonique du Rhin di Mulhouse (Francia), la Filarmonica di Torino, la Filarmonica di Lublino, l’Orchestra del Teatro Argentino di La Plata, la Filarmonica e la Ofunam di Città del Messico, l’Orchestra Sinfonica Xalapa (Messico) l’Orchestra Filarmonica Ungherese, l’ Orchestra Sinfonica della Valle d’Aosta, l’Orchestra Sinfonica di Roma, l’Orchestra del Teatro dell’Opera Giocosa di Savona, l’Orchestra da Camera Coreana, la Korean Symphony Orchestra, l’Ensemble Archi di Milano (già Ensemble Archi della Scala) Ha diretto per Festivals Internazionali, quali “Horizon” di Berlino, “Settembre musica” di Torino, le “Orestiadi di Gibellina, la “Biennale” di Venezia , il “Festival Cervantino” e il Festival Internazionale di Tamaulipas in Messico, nonché il Festival del Centro Historico. (Città del Messico). Nell’Agosto 2003 ha partecipato con l’Orchestra Giovanile del Piemonte al prestigioso Festival Young Euro Classic di Berlino e Stoccarda. Nel Gennaio 1995 ha effettuato una grande tournée in Giappone con l’Orchestra Nazionale della RAI. Ha diretto la “Lucia di Lammermoor” a Seul con Youngok Shin. A Los Angeles nel Chandler Pavillon, ha eseguito un gala con Sumi Jo. Ha eseguito “Tristano e Isotta” di R.Wagner con grande successo: il “New York Times” lo ha definito “un autentico wagneriano alla Toscanini” Ha diretto “Samson et Dalilah” con Placido Domingo e Carlo Cossutta, “Lucia di Lammermoor” , “Un ballo in maschera “ e “Elisir d’amore” con Ramon Vargas, “Simon Boccanegra “ con Juan Pons, “Don Giovanni” con Justino Diaz, “Boris Godunov” con Anatoly Kotscherga, “Tristan und Isolde” con Luana De Vol e Jon Frederic West, recitals con Youngok Shin e Francisco Araiza. Ha inciso con Giuseppe Giacomini due compact per la casa Bongiovanni; ha inoltre inciso per la Capriccio, Ricordi, Fonit-Cetra ,Disc Montagne e Urtext. Ha lavorato con solisti quali Maria Tipo, Cyprien Katsaris, Laura De Fusco, Horacio Gutierrez, David Geringas, Giuliano Carmignola. Dal 1996 al 1998 è stato direttore principale dell’ Opera di Bellas Artes a Città del Messico. Nel Maggio 1999 ha eseguito l’opera “Florencia en el amazonas” di Daniel Catan con l’Orchestra dell’Opera di Bellas Artes di Città del Messico. Nel 1999 ha ivi diretto la “Salome” di R. Strauss e successivamente il “Wozzeck” di A. Berg. Nel Febbraio 2001 ha eseguito “La Traviata” con Angeles Blancas e Rolando Villazon. Nel Marzo 1999 ha inaugurato la stagione del Teatro Colon di Buenos Aires dirigendo “La Traviata”, nel cui ruolo principale ha cantato June Anderson. ‘E tornato nella stagione del 2000 per dirigere “Il Trovatore”. Dal mese di Marzo 2003 al Marzo 2006 ha eseguito nel Teatro di Bellas Artes di Città del Messico l’intero ciclo de “L’Anello del Nibelungo” di R. Wagner ottenendo un entusiastico successo da parte del pubblico e della critica. Nell’Ottobre 2004 ha debuttato presso il Teatro dell’Opera di Houston, ove ha eseguito in prima assoluta la nuova opera di Daniel Catan “Salsipuedes”, riscuotendo grandi consensi da parte del pubblico e della stampa internazionale. Recentemente ha diretto Manon Lescaut di G. Puccini, nei cui ruoli principali hanno cantato Veronica Villarroell ed Alfredo Portilla, per la stagione dell’Opera di Bellas Artes (Città del Messico), nonché per il Festival Internacional Cervantino. Ha eseguito nel 2008 un importante concerto wagneriano con il celebre soprano Jane Eaglen e l'orchestra Filarmonica di Guadalajara (Messico) Nel Dicembre 2008 è stato nominato direttore artistico dell' Accademia Corale Stefano Tempia di Torino. Recentemente ha eseguito la VIII sinfonia di A. Bruckner con l'Orchestra Filarmonica di Città del Messico. Nel maggio 2012 ha eseguito presso il Teatro dell'Opera di Bellas Artes di Città del Messico “Die Frau ohne Schatten” di R. Strauss. Nell'ottobre 2013 ha effettuato una tournée in Usa con l' Ensemble Nuove Musiche per le celebrazioni dell'anno verdiano, suonando in prestigiose sale di Philadelphia, Washington, Chicago e Boston. ‘E docente di lettura della partitura presso il Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Torino. Nel 2009 gli è stato conferito dal Centro “Pannunzio” il premio Torino Libera - “Valdo Fusi”. Da alcuni anni è presidente dell'Ensemble Antidogma di Torino.


TARENGHI MARINELLA

Consulente alla programmazione – Incarico non retribuito
Reincarico affidato nella seduta del 4 ottobre 2013

Diplomata in pianoforte al Conservatorio "G.Verdi" di Torino con Anna Maria Cigoli, ha in seguito approfondito la sua preparazione con il pianista e didatta polacco Marian Mika, partecipando inoltre a diversi Corsi di Perfezionamento con Roberto Szidon, Konstantin Bogino, Bruno Rigutto. Ha seguito il Corso di Armonia e Contrappunto con Enrico Correggia.
Pianista dell'Ensemble Antidogma Musica, ha tenuto numerosi concerti sia in formazioni cameristiche che come solista in Italia e all'estero, partecipando ad importanti rassegne o festivals: Settembre Musica, Teatro Piccolo Regio, Camerata Strumentale "A.Casella, Antidogma Musica di Torino, rassegna Piemonte in Musica, Gamo Firenze, Spazio Musica Cagliari, Piccolo Eliseo Roma, Società Aquilana dei Concerti "B.Baratelli", Centre Pompidou Parigi, Fondazione Gulbenkian Lisbona, Musikhalle Amburgo, Università di Puerto Rico, Lehmann College New York, Festival Pittsburgh, Teatro Colon Buenos Aires, Festival di Rodi, Filarmonica di Ostrava, Festival di Huddersfield, Tage fuer Neue Musik Zurigo, Centro Reina Sofia Madrid, Eté italien Ginevra, Salzburger Kulturtage, Gaudeamus di Amsterdam, Teatro Perez Galdos Gran Canaria, Tokio Summer Festival, Università di Musica di Melbourne, Festival Cervantino Messico, Ensems di Valencia, Gewandhaus di Lipsia, Università del Maryland, S.Francisco State University, Brandeis University di Boston, Hochschule di Monaco. Ha effettuato tournées nei seguenti paesi: Francia, Germania, Svizzera, Austria, Spagna, Portogallo, Inghilterra, Bulgaria, Cecoslovacchia, Romania, Olanda, Svezia, Norvegia, Finlandia, Islanda, Kenia, Egitto, Stati Uniti, Brasile, Argentina, Perù, Giappone, Australia, Messico, Uzbekistan…
Ha presentato diverse esecuzioni di brani solistici e d'ensemble in prima assoluta, alcuni dei quali a lei dedicati. Ha collaborato con l'Orchestra del Teatro Regio di Torino e ha tenuto concerti in quintetto con i prestigiosi quartetti d'archi "Voces" di Jasi e "Sliven" di Sofia. Ha effettuato numerose registrazioni radiofoniche e televisive per la RAI, Radio France, Radio Nacional Espanola, Suisse Romande, Cablevision Argentina. Insegna all'Istituto Musicale Pareggiato di Aosta.


LEONARDO BOERO

Direttore musicale – Incarico non retribuito
Reincarico affidato nella seduta del 4 ottobre 2013

Dopo essersi diplomato in violino e viola sotto la guida di Bruno Pignata, ha proseguito i suoi studi con Ivry Gitlis a Parigi, dove ha fatto parte dell'Orchestra del Conservatorio Superiore di Musica ed insegnato al Conservatorio di Noisiel. Dopo aver seguito corsi di perfezionamento tenuti da Corrado Romano, Henryk Szeryng, Franco Gulli, Aaron Rosand, si è trasferito a Vienna dove ha studiato con Josef Sivo all'Hochschule für Musik und darstellende Kunst. Si è anche dedicato alla direzione d’orchestra con Emilio Pomarico a Milano e Arturo Tamayo all’Università di Madrid e alla composizione con Bruno Zanolini.
Fa parte da molti anni dell'Ensemble Europeo Antidogma Musica col quale ha effettuato numerose tournèes e partecipato ad importanti festival e stagioni concertistiche tra i quali Settembre Musica di Torino, Ensems di Valencia, Gewandhaus di Lipsia, Festival Cervantino, Università del Maryland, S.Francisco State University, Brandeis University di Boston, Hochschule di Monaco, Festival di Orléans, di Chinon, di Weimar, di Tashkent, del teatro Colòn di Buenos Aires, Salzburger Kulturtage, Beijing Contemporary Music Festival ecc. Il suo interesse per il repertorio contemporaneo l’ha portato ad eseguire parecchie composizioni in prima assoluta, diverse delle quali a lui dedicate. Suona su un Giuseppe Guadagnini del 1785. E' docente di violino al Conservatorio “G. Cantelli” di Novara.


ANNA SICCARDI

organizzazione - incarico non retribuito
Incarico affidato nella seduta del 4 ottobre 2013

Cantante eclettica, il suo repertorio, prevalentemente cameristico, spazia dal medioevo alla musica contemporanea. Ha cantato e suonato strumenti antichi nei più prestigiosi festival di tutta Italia dedicati alla musica antica con gruppi medievali ( Clerici vagantes, Lyocorne consort ), rinascimentali (La Fontegara, Il sogno di Polifilo, La Jeronima, Musiche nuove ) e barocchi ( Accademia del Santo Spirito, Quadro Telemann ). solista. Oltre a frequentare corsi di canto barocco ha seguito i tradizionali studi lirici e si è esibita in numerosi recital eseguendo il suo repertorio di soprano leggero-coloratura.
Ha insegnato al Liceo musicale “Corelli” di Pinerolo, presso l’Accademia “Stefano Tempia “ di Torino, ai corsi estivi di Pamparato e di Masserano, presso i cori Armonia di Biella, Accademia del Santo Spirito, Eufoné diretto da Alessandro Ruo Rui, ecc. ed ha diretto un coro di Torino formato da vedenti e non vedenti. Recentemente ha fondato il gruppo polifonico Dolciaure consort con il quale ha eseguito in prima assoluta brani ad esso dedicati da autori contemporanei: Dieter Acker, Ivan Mody, Enrico Correggia, Leonardo Boero ed altri giovani compositori italiani. Con l’Ensemble “Antidogma Musica” nel 2003 è stata interprete de “La fabbrica illuminata” di Luigi Nono e di due brani italiani in prima assoluta presso il centro sperimentale del teatro Colon di Buenos Aires e nel 2004 ha eseguito in prima assoluta brani di autori contemporanei per soprano e ensemble strumentale al XXVI Foro Internacional de Musica Nueva nella Sala Blas Galindo di Città del Messico, al conservatorio di Tepotzlan e per i festeggiamenti per l’allargamento dell’Europa organizzati dall’Ambasciata italiana in Messico.


ANTONMARIO SEMOLINI

Assistente alla direzione artistica – incarico non retribuito
Incarico affidato nella seduta del 4 ottobre 2013

Antonmario Semolini è nato a Siena nel 1946; figlio d’arte (il padre era violinista), per la sua eclettica formazione musicale di flautista, compositore e direttore d’orchestra, rientra in quella ristretta cerchia dei più autorevoli interpreti del nostro tempo. Le sue esecuzioni, espressione di un grande rigore analitico supportato da una musicalità eccellente, gli hanno valso la stima e l'amicizia di artisti quali Sergiu Celibidache, Enrico Correggia, Lothar Faber, Oleh Krysa, Franco Mannino, Yuri Nasushkin, Lovro von Matacic, Paolo Renosto...Artista fine, colto e al tempo stesso aristocraticamente riservato (oppone un ostinato rifiuto alle registrazioni se non dal vivo), già negli anni ‘90 affianca alla sua brillante carriera di flautista (dedicatario d’oltre sessanta composizioni e di autorevoli testimonianze tributategli da personalità quali Massimo Mila: “Semolini si pone di prepotenza nelle prime file del flautismo concertistico sulla scia di Gazzelloni.” – Severino Gazzelloni: “Semolini è un personaggio. Se non ci fosse l’avremmo dovuto inventare.” – Ugo Nespolo: “Personaggioinquieto, ricco di sfumature, Semolini usa la musica come una carica esplosiva che nella terribile deflagrazione pirotecnica lo coinvolge totalmente e non lo risparmia.” – EnzoRestagno: “Semolini col suo flauto d’oro suona con una grazia ed una morbidezza tali da trasfigurare quei pentagrammi piuttosto anonimi.”...) quella di direttore d’orchestra. L’illustre collega Giuseppe Sinopoli in tal veste così lo riassume: “Antonmario è un interprete originale, nervoso e sensibile insieme, con un’avversione per ciò che è solo formale, solo ufficiale, a discapito di un vero interesse per la musica come espressione di vita”.Da sempre vocato all’inserimento dei nuovi talenti nel mondo delle arti e del lavoro, nel 2000 è stato invitato dalla Regione Toscana alla guida di un’ampia compagine orchestrale giovanile sorta col contributo del Fondo Sociale Europeo. In seguito a questa nomina ha privilegiato nelle sue esecuzioni il prezioso repertorio sinfonico degli autori originari della Lucchesia, da Boccherini a Puccini, da Catalani a Luporini, a Giani Luporini. Il successo riportato nel 2006 con l’operetta “Eine Nacht in Venedig” di Johann Strauss Jr. lo accosta a questo seducente mondo del quale è ora uno fra i più autentici divulgatori col debutto all’attivo di oltre 20 titoli di Piccola Lirica (“spumeggiante”, così è stata recensita la sua interpretazione de “Die Fledermaus”, il capolavoro di Strauss Jr., nel Teatro Alighieri di Ravenna).La passione di Semolini per questo raffinato genere musicale si compendia nel suo breve aforisma: “l’operetta è un raggio di sole custodito in uno scrigno ricolmo di musica, poesia esentimento”.
Amedeo Pettinati


LUIGI GIACHINO

Progetti speciali - incarico non retribuito
Incarico affidato nella seduta del 4 ottobre 2013

Diplomato in pianoforte e composizione con il massimo dei voti al Conservatorio di Torino con Maria Gachet e Gilberto Bosco, ha proseguito gli studi con Vincenzo Vitale e Giorgio Ferrari. Ha conseguito un attestato di specializzazione CEE in composizione, arrangiamento e direzione d'orchestra di musica extracolta a chiusura di un corso curato da Peppe Vessicchio. I suoi lavori cameristici, sinfonici e lirici, sono eseguiti periodicamente in concerti e registrazioni. E' stato fellow della Bogliasco Foundation per la composizione del melodramma "La casa del nonno" (Sonzogno). Tra i premi, nel 1993 ha vinto una borsa di studio della Direzione Generale SIAE per studiare con Carlo Savina e ne è diventato assistente in diverse sedi (Scuola di Musica di Fiesole, Conservatorio di Genova, AlassioLaboratorioMusica, ecc.). E' autore di balletti, musiche di scena e schermiche per vari committenti fra i quali Raidue, TorinoSpettacoli, Ministero dell'Ambiente - Commissione Europea DG XI - Lipu, Città di Torino, Giugiarodesign, Raitre, Università di Torino, Accademia Regionale di Danza di Torino, International Help, Centro Estero Camere di Commercio Piemontesi. Spesso impegnato in concerti, masterclass e giurie di concorso, dal 2004 al 2007 è stato docente presso l'Università di Torino e di Genova e responsabile musicale della televisione universitaria Extracampus. Ha svolto attività musicale in Francia, Spagna, Germania, Austria, Principato di Monaco, Siria, Slovenia, Romania, Svizzera, Belgio e Giappone. Dal 1986 svolge attività organizzativa per più enti, associazioni e amministrazioni pubbliche. E' stato, dal 2004 al 2010, membro del C.d.A. e poi presidente dell'istituzione pubblica MoncalieriMusicaTeatro. Dal 1990 è titolare di cattedra di Composizione presso il Conservatorio di Genova. E' pubblicato da Curci, Nuova Fonit-Cetra, Warner, Casa Sonzogno, Esagono, Carocci, Gremese, Kaplan, Il Foglio Letterario, Chiaramonte, TGE, Gioiosa, Gli archivi del '900, Cartman e Zedde.


ENRICO CORREGGIA

Direttore artistico – per festival 2013: netto € 1.200,00
Reincarico affidato nella seduta del 4 ottobre 2013

Compositore e direttore d'orchestra, oltre che operatore musicale, è nato a La Spezia il 17 dicembre 1933. Maturità classica presso il D’Azeglio di Torino. Diplomi di pianoforte e di composizione sostenuti come privatista presso il Conservatorio di Parma col Maestro Attila Poggi. Laurea in giurisprudenza presso l'Ateneo torinese. Perfezionamento pianistico e di direzione d'orchestra al Mozarteum di Salzburg rispettivamente con Carlo Zecchi e Erich Leinsdorf, Lovro von Matacic, Herbert von Karajan. Fondatore della Corale Universitaria Torinese, di Antidogma Musica, dell'ICONS, della Camerata Strumentale Casella. Con l'opera da camera "AYL" (testo di Italio Calvino), riceve un premio al Concorso Internazionale del Teatro Regio di Torino e nel '74 inaugura con questa opera da camera il Piccolo Regio. Docente di composizione al Conservatorio di Torino per ventitré anni, si ritira dall'insegnamento per dedicarsi esclusivamente alla composizione e all' organizzazione di concerti. Non ha mai seguito correnti particolari nella sua attività compositiva. Le sue composizioni sono edite da Suvini Zerboni, Berben, Rugginenti, Tonos, BMG Ariola, Edi-Pan, Zedde. Nell’86 ottiene una commissione dalla Francia, Ministère de la Culture, per il brano 'Duna" eseguito in prima assoluta al Centre Pompidou di Parigi dall'Ensemble 2e2m. Da allora ha ottenuto molte altre "commandes": nell' 85 dalla Gulbenkian di Lisbona, nell' 89 dal "Tage für Neue Musik" di Zurigo, dalla Scuola Nazionale di Evry, dalla Direzione generale degli Affari Culturali Ile de France, nel 90 dalla Città di Ginevra e da Radio France, nel 91 dal festival di Alicante e dall'AIEC-Région Nord-Pas de Calais, nel 92 ancora da Radio France per un concerto per violoncello e orchestra eseguito l'8 aprile 93 con Alain Meunier solista e Denis Coen direttore presso il grande auditorium della Maison de la Radio a Parigi. Nel '95 ha avuto una commissione dal Ministère de la Culture francese per un brano per pianoforte ed elettronica e nel '96 una importante commissione da Radio France per una composizione su testo di Ovidio: "Narcissus et Eco" per coro di voci bianche e ensemble eseguito in prima assoluta nel grande auditorium Olivier Messiaen de la Maison de la Radio a Parigi. Ultimamentea a MITO di Torino è stato eseguito con gran successo il suo “Souffle” per coro e orchestra dall’Accademia Stefano Tempia.Organizzatore infaticabile, ha realizzato con l’Ensemble Antidogma più ci 600 concerti, di cui 400 all’estero in tutti i continenti, portando la musica dei compositori italiani in tutto il mondo.


ENRICO CARIGNANO

Direttore amministrativo – per festival 2013: netto € 3.000,00
Reincarico affidato nella seduta del 4 ottobre 2013

Lunga esperienza e competenza nel campo dell’amministrazione delle associazioni no-profit. Da decenni collabora con molte associazioni torinesi, in specie per i problemi ENPALS e IRPEF e per tutte le pratiche relative, comprese quello per gli uffici di collocamento.


CYNTHIA BURZI

ufficio stampa - per festival 2013: netto € 500,00
Reincarico affidato nella seduta del 4 ottobre 2013

E' nata a Torino nel 1961. Si è laureata in Architettura presso il Politecnico della sua città con il massimo dei voti nel 1985. Da sempre interessata alla dimensione interdisciplinare tra le arti, dopo alcuni anni di esperienze legate alla progettazione architettonica si è poi occupata di arti figurative: scrivendo saggi, collaborando all'ideazione ed alla realizzazione di cicli di conferenze («Psicologia delle arti», al Piccolo Regio di Torino), seguendo l’organizzazione la cura e l’allestimento di mostre dedicate a pittori del ‘900 storico e contemporaneo a Torino, in Piemonte e in altre regioni; ha collaborato con l’Ordine Mauriziano per la realizzazione di un ciclo di concerti cameristici su «Esotismo e musica» (Palazzina di Caccia di Stupinigi) correlato alla mostra sugli «Orientalisti Italiani» e ha realizzato la ricerca iconografica relativa a volumi di narrativa. Da oltre un decennio segue l’ufficio stampa di svariate associazioni musicali piemontesi: tra questi in modo particolare cura la comunicazione e l’immagine dell’Associazione Antidogma Musica dal 2007.


MAURO RAVERA

consulenza Network – per festival 2013 - incarico non retribuito
Reincarico affidato nella seduta del 4 ottobre 2013

Presidente del Circolo Endas “M.Art Club” di Verzuolo, da anni si applica allo sviluppo della conoscenza dei Personal Computer e dell’uso corretto di Internet e dei Social Network. Abbina alle competenze nel campo della comunicazione digitalizzata via internet anche una lunga esperienza nell'ambito della fotografia, del video-editing e della grafica. Collabora con il Comune di Manta per la documentazione visiva delle manifestazioni cittadine.